ASD Grifone Gialloverde - Via Flaminia, 259 Roma
Tel. 06 44.22.35.85 Email scuolacalciogdf@gmail.com

P.I. 13928301004 - Matr. FIGC 945305

 
Un rinnovo dopo una stagione particolare che ha segnato il tuo rientro. Quali sono le sensazioni personali? Particolare è forse l'aggettivo che meglio può rappresentare questa stagione per me. Rientrando da un lungo periodo segnato sopratutto da infortuni e sale operatorie, non è stato facile rimettermi in gioco: devo dire grazie alle ragazze, che mi hanno accolta con entusiasmo e rispetto; allo staff che che si è preso cura di me sotto il profilo fisico e sopratutto psicologico; e a tutto il progetto Grifone, che ha aiutato e aiuta ragazze come me a tornare a sognare. Ho imparato tanto, ho avuto la possibilità e la responsabilità di guidare le ragazze in alcuni frangenti ed è stato veramente entusiasmante.
 
Obiettivi e ambizioni. Cosa ti aspetti da questa nuova stagione? Gli obiettivi rimangono sempre quelli di crescere individualmente e come gruppo, perché non si smette mai di imparare anche dopo tanti anni passati sul campo. Ovviamente spero di superare definitivamente i miei problemi fisici, sarebbe il primo passo per tornare ad essere un atleta. Per la squadra, spero nelle riconferme delle nostre giovani, con la convinzione che ai traguardi non si arriva casualmente, ma con programmazione e volontà. Come ogni fine stagione, la girandola del "calciomercato" potrà portare volti nuovi nel gruppo: spero vivamente che tutte coloro che sceglieranno il progetto Grifone siano consapevoli che questa è una squadra che ha obiettivi importanti e che quindi richiede serietà. Le ambizioni ovviamente sono quelle di fare meglio dello scorso anno, puntare al salto di categoria per tornare a giocare un campionato competitivo come la Serie B. Personalmente, il mio obiettivo oggi è veder crescere le più giovani, perché oggi si può sognare in grande, perché le cose stanno piano piano cambiando, perché giocare a calcio (soprattutto in queste ultime settimane), è stata roba da donne più che uomini. E tutto parte dall'abnegazione, dalla voglia di migliorare e dalla forza di questa grande passione che accomuna sempre più donne.
 
Per concludere, hai scelto di rimanere al Grifone perchè? Perché qui ho trovato una società che mi ha supportato, mi ha voluto e che è stata di parola. Perché è un progetto ambizioso, con una chiara linea dirigenziale. Perché mi ha fatto tornare la voglia di tornare in campo. E perché, semplicemente, mi ha fatto sentire di nuovo importante come persona, prima che come giocatrice.