ASD Grifone Gialloverde - Via Flaminia, 259 Roma
Tel. 06 44.22.35.85 Email scuolacalciogdf@gmail.com

P.I. 13928301004 - Matr. FIGC 945305

OTTAVIA - GRIFONE GIALLOVERDE 4-2 | Al Di Marco si impogono i padroni di casa con quattro reti. Nulla da fare per il Grifone nella 14a giornata. 

Nell'ambito del programma di sviluppo territoriale avviato dal Settore Giovanile e Scolastico F.I.G.C. in tutto il territorio nazionale, con riferimento all'attività di base, è stato pubblicato l'elenco delle Scuole Calcio Elite per la stagione sportiva 2018/2019. Con orgoglio e soddisfazione comunichiamo che anche per questa stagione sportiva il Grifone Gialloverde è tra le 624 Scuole Calcio Elite italiane riconosciute dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio.

Una notizia che testimonia l’importante lavoro svolto dalla Società e dallo staff dell’attività di base che con impegno, dedizione e passione ogni giorno si applica per offrire un servizio sportivo, formativo ed educativo di eccellenza.

“A primavera dello scorso anno,  è  stato proposto  ad alcuni ragazzi  del settore giovanile di prendere parte al Progetto Un Altro Calcio è Possibile. Sin da subito mi sono incuriosito e ho deciso di aderire all’iniziativa con l’obiettivo di impegnarmi concretamente in un percorso che mi facesse crescere aiutando gli altri.”. Inizia così la chiacchierata con Michele Onori, ragazzo della Juniores gialloverde che fa parte dello staff che supporta il coordinatore Francesco Savarese della Scuola Calcio del Grifone Gialloverde riservata ai ragazzi diversamente abili.

La storia di Michele è la seconda storia di Un Altro Calcio è Possibile, è la storia di un giovanissimo che si impegna per dare un supporto e un aiuto a chi è stato meno fortunato. È il simbolo dell’integrazione allo stato puro, dell’inclusione e della responsabilità. È inoltre l’emblema del senso di appartenenza e del legame che c’è all’interno del Grifone Gialloverde tra tutte le componenti: dall’Eccellenza alla Serie C Femminile, dal settore giovanile agonistico passando per l’attività di base. Questa significa sport, questo significa educazione, questo vuol dire interpretare il calcio in una maniera diversa, a testimonianza che un altro calcio è possibile.


Ormai sono 5 mesi  che partecipo a questo progetto e devono dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso dai grandi progressi  che i nostri ragazzi stanno facendo di settimana in settimana. La strada per raggiungere obbiettivi maggiori è ancora lunga ma con l’impegno e la costanza con la quale lavoriamo tutti, sia i ragazzi che tutto lo staff, riusciremo a crescere velocemente insieme.”

Uno degli step principali del Progetto supportato dalla Fondazione Terzo Pilastro Internazionale è proprio quello di proporre percorsi formativi per ragazzi diversamente abili. L’obiettivo è stimolare ed educare tutti i partecipanti attraverso lo sport, che si conferma un eccezionale strumento di educazione:


“Secondo me lo sport e nel nostro caso il calcio è uno degli strumenti più efficaci per permettere l’ integrazione e l’inclusione sociale. Non c’è cosa più bella che vedere ragazzi uniti  per raggiungere un obiettivo comune nel rispetto delle regole e dei compagni. Lo sport, a tutte le età, è una valida esperienza per rimuovere ostacoli e suscitare interesse nei ragazzi e deve essere esercitato senza distinzioni o esclusioni. Ora stiamo parlando dell’integrazione dei ragazzi diversamente abili, ma quello che vorrei trasmettere che l’inclusione non è unilaterale. L’effetto che “provoca” un progetto come questo, i risultati positivi e la crescita personale di ognuno coinvolge ogni componente, come detto prima, staff compreso.”.

Una esperienza, un momento di crescita, di formazione personale. Lo sport, il calcio, i valori che da sempre hanno contraddistinto e contraddistinguono il Grifone Gialloverde applicati in campo, interpretati e diffusi attraverso il progetto Un Altro Calcio è Possibile:  “Questa è una esperienza che mi arricchisce sia dal punto di vista sportivo, in quando sto imparando a gestire un gruppo e a collaborare in uno staff, ma soprattutto come persona, perché l’entusiasmo che i ragazzi mi trasmettono mi fa riflettere sulle piccole e grandi gioie che la vita  ci offre.”.

Tutti i risultati del weekend del 1 e 2 Dicembre. 

ECCELLENZA FEMMINILE | Continua a vincere il Grifone. Stavolta l'avversario sconfitto è il Cassino e il risultato finale è di 6-0. Complimenti ragazze! 

SERIE C | Cade il Grifone a casa del Ludos. Prima sconfitta stagionale per 2 reti a 1 in un campo pesante e impegnativo!

GRIFONE GIALLOVERDE - P.C. TOR SAPIENZA 0-1 | Partita combattuta che alla fine vede uscire con il bottino pieno il P.C. Tor Sapienza. La firma di Giulitti. Grifone Gialloverde che rimane a quota 15 punti in classifica

Il calcio a volte racconta delle storie complesse, difficili non solo da vivere ma anche da immaginare, che si concludono con un lieto fine, in questo caso grazie al progetto Un Altro Calcio è Possibile e alla Fondazione Terzo Pilastro.

Quella che vi raccontiamo oggi è la storia di Zaharadden Dan Almajiri, per tutti noi “Zahara”, ragazzo classe 2000, che ha esordito (ha già al suo attivo due reti) in Eccellenza e ha conquistato la convocazione per il raduno della Rappresentativa Juniores Comitato Regionale Lazio da parte del tecnico Marco Ippoliti in vista del Torneo delle Regioni.

Un ragazzo che attraverso il calcio ha trovato la sua strada e che grazie al progetto Un Altro Calcio è Possibile oggi veste la maglia del Grifone Gialloverde. Siamo partiti dal lieto fine, perché a volte lo sport nasconde, dietro il volto di un ragazzo sorridente, una storia di sofferenza e coraggio allo stesso tempo.

Zaharadden scappa, insieme alla madre, dalla guerra civile e dal gruppo terroristico Boko Haram che aveva attaccato il suo villaggio, Ghoza Local in Nigeria, all’età di 10 anni. Si rifugiano in Libia, dove riesce a coltivare la sua passione per il calcio giocando in una squadra locale. Poco dopo la madre muore e lui si ritrova solo in una Paese non proprio tranquillo con alle porte un’altra conflitto civile. Tra paura e difficoltà decide di salire a bordo di un “barcone” di fortuna per tentare la traversata dalle coste libiche all’Italia. Riesce a raggiungere il nostro Paese, viene accolto e trasferito in un centro predisposto per la prima accoglienza in Puglia. Da qui la svolta e l’incontro con Domenico Zalatin della Comunità Verso l’infinito e oltre di Oria (Brindisi), parente di un ufficiale della Guardia di Finanza, che lo aiuterà nel primo periodo in Italia sino a farlo trasferire a Roma, dove oggi vive nella casa Famiglia San Giuseppe e dove trova la tutor Rosaria e lo staff degli educatori, un vero e proprio punto di riferimento per lui.

 

Una vita che lo ha messo di fronte a moltissime difficoltà, in pochissimo tempo, Zaharadden è nato nell’Agosto del 2000. Uno step dopo l’altro, un ostacolo da superare e poi un altro ancora. Zahara ha mostrato in ogni momento un grande coraggio, una grande determinazione. In ogni momento della sua vita, però, c’era sempre un denominatore comune che caratterizzava e caratterizza le sue giornate: il pallone tra piedi. Superato il primo step ovvero la fuga dal suo Paese di origine; oltrepassato l’ostacolo Libia; giunto in Italia, arriviamo al quarto ed ultimo step, il Grifone Gialloverde.

Dopo un’attesa lunga sei mesi, aspettando le pratiche e i documenti per effettuare il tesseramento in Federazione è arrivato  l’esordio con la maglia gialloverde e un impatto che ha sorpreso tutti. Sono già due i gol messi ha segno, uno contro la Cavese e il secondo nella vittoria sul Colleferro. Zahara è un ottimo atleta ma soprattutto un ragazzo che si è fatto apprezzare sin da subito da tutti: compagni di squadra, dirigenti e staff tecnico lo hanno accolto alla grande, grazie al suo sorriso e alla sua disponibilità.

Abbiamo aperto e chiuso la sua storia con il lieto fine, come è giusto che sia dopo un percorso così duro che lo ha portato in pochi anni dalla guerra in Nigeria alla famiglia del Grifone Gialloverde. Zahara è uno dei simboli di questo Grifone, è uno degli ambasciatori del progetto Un Altro Calcio è Possibile, in cui tutti crediamo a partire dal Presidente Generale Romano per arrivare al Consiglio Direttivo e a tutti coloro che fanno parte della famiglia gialloverde.

La storia di Zaharadden è solo la prima di una lunga serie di risultati, obiettivi, traguardi raggiunti grazie al supporto della Fondazione Terzo Pilastro.

Tutti i risultati del weekend relativo alle gare del nostro settore giovanile agonistico. 

 

SERIE C FEMMINILE | Il Grifone Gialloverde conquista la vetta. Vittoria importantissima sul difficile campo del Chieti Femminile. Tata segna la rete da tre punti. 

PRO ROMA - GRIFONE GIALLOVERDE 0-0 | Pareggio contro il Pro Roma a reti bianche. Grifone Gialloverde che sale a quota 15 punti #WeAreGrifone

Ancora spazio alla nostra Scuola Calcio. Le parole di Alessandro Delli Carri, Coordinatore categoria Primi Calci 2011.

ENTUSIASMO | "Il primo anno, quello passato, nel ruolo di Coordinatore dei Primi Calci posso giudicarlo sicuramente positivo e, con l’esperienza acquisita, non mancano gli stimoli per migliorarsi e dare un maggior contributo anche in questa stagione alla crescita dei nostri allievi, i quali partecipano con entusiasmo ed aggregazione ad ogni seduta."
 
PASSIONE e DIVERTIMENTO |
"Aldilà della crescita dal punto di vista tecnico motorio, la soddisfazione maggiore è vedere i bambini, lezione dopo lezione, sempre più coesi tra loro, dove l’egocentrismo tipico della loro fascia di età lascia spazio ai primi concetti di squadra, di unione, del divertirsi e dello stare bene insieme, praticando uno sport ed una passione comune."

EMPATIA | "Una grandissima soddisfazione è l’empatia creatasi tra i bambini e gli istruttori, a cui non manca la voglia di divertirsi e giocare, cercando il raggiungimento delle linee guida della società attraverso l’aspetto ludico-ricreativo, fondamentale per la fascia di età di riferimento."

CONTINUITA' | "Vogliamo continuare su questa linea. L'obiettivo è consolidare sempre più la nostra filosofia di lavori, i valori del Grifone Gialloverde e della Guardia di Finanza. Vogliamo trasmettere, continuare a trasmettere l'importanza dello sport come strumento di educazione, formazione e crescita. Questo è ciò che conta. Il risultato sportivo da noi diviene secondario. Prima vogliamo formare tutti i nostri ragazzi ed educarli allo sport che continua ad essere una scuola di valori."

RINGRAZIMENTI |"Mi unisco anche io ai ringraziamenti dovuti al Presidente, Generale Romano, e a tutto il consiglio direttivo dell’Associazione nonché ai collaboratori e coloro che  ci consentono di respirare calcio e fare sano sport in un ambiente unico. E' raro, rarissimo trovare una realtà sportiva così vicina e attenta alle esigenze di ognuno di noi." 

 

SERIE C | Grifone Gialloverde - Pescara 3-0. Il Grifone vola a punteggio pieno e rimane in vetta con il Napoli. Il Pescara viene battuto al Campo Roma grazie alla doppietta di Tumbarello e la rete di Tata.